Informazioni sul cavo ZSI 100 FTM

Abbiamo chiesto ai chirurghi FTM di darci alcuni feedback sui pazienti che si sono sottoposti all’installazione dell’impianto ZSI 100 FTM.

Ciò ha comportato l’applicazione di una piastra per fissare l’impianto all’osso pelvico e di un cavo più rigido rispetto a quello utilizzato negli impianti malleabili.

È stato osservato che la rigidità aggiuntiva che abbiamo dato al cavo potrebbe causare il laceramento della placca situata nell’osso pelvico. Questo rischio di strappo aumenta se il paziente manipola il cavo senza “accompagnarne la curvatura”.

Il cavo dell’impianto ZSI 100 FTM è stato rivisitato per garantire flessibilità nella curvatura (ed evitare il rischio di strappi) e per mantenere la rigidità per la penetrazione.

È stato sviluppato un protocollo per il paziente, per evitare qualsiasi rischio di lacerazione quando si utilizza l’impianto. Pertanto, verrà suggerito a tutti i pazienti che dispongono di un impianto FTM ZSI 100, di mettere una mano sulla base dell’impianto per accompagnare e quindi facilitare la flessione del cavo.

 

ZSI è l’unico produttore europeo di sfinteri urinari artificiali e di protesi malleabili e idrauliche come soluzioni per problemi urologici maschili (incontinenza), complicanze sessuali (impotenza), e di identità di genere (protesi per uomini e donne trans).

Leave a comment